Esu v.4.0 e condensatori.

Discussioni inerenti l'esecizio, l'installazione e la gestione di sistemi digitali per il modellismo ferroviario.

Moderatori: Luca.Rubini, Seba55, peppardo

Messaggio
Autore
carmaxspe
PlasticoDigitale
Messaggi: 552
Età: 64
Iscritto il: martedì 9 novembre 2010, 21:40
Scala: HO
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Lenz LZV100 - Lenz LH100 - Roco Multimaus - XpressNet DCC-A100
Località: Sarzana (SP)

Esu v.4.0 e condensatori.

#1 Messaggioda carmaxspe » giovedì 19 settembre 2013, 20:35

Stavo studiando come applicare un UPS al decoder in oggetto e mi sono
andato a guardare il manuale.

In nessuna delle edizioni che ho il manuale combacia col decoder in mio possesso
che è un cod. 54611 Lokpilot 8 poli.

Questo è il decoder
Immagine

e ritengo che le piazzole da saldare siano in basso a sinistra anche se non so
distinguere il + dalla massa.

La figura sul manuale non ci assomiglia minimamente.

Avete qualche suggerimento?
Massimo Carozzo

dino75
PlasticoDigitale
Messaggi: 160
Iscritto il: giovedì 12 aprile 2012, 21:39
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS + Locobuffer LNPC + JMRI + TrainController 7.
Località: Olcenengo (VC)

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#2 Messaggioda dino75 » venerdì 20 settembre 2013, 9:13

Ciao adesso non ho sottomano il decoder, ma guardando il manuale a pagina 24 c'è come collegare il power pack.. La foto che hai postato sarebbe da girare e ci dovrebbero essere 5 piccole piazzole dove dovresti saldare i fili del circuito con il o i condensatori per poter fare l'UPS. Aspettiamo che possa rispondere Despx che molto più esperto di me..
Saluti.

golfredo castelletto
DCCMaster
Messaggi: 1520
Età: 51
Iscritto il: mercoledì 30 gennaio 2013, 18:06
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS-Multimaus-Lokomaus2-KDCCX+KBoosterX-ACK+zDCC
Località: Villotta di Chions - PN

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#3 Messaggioda golfredo castelletto » venerdì 20 settembre 2013, 9:19

Io ne ho appena collegato uno allo stesso decoder ... in questo momento non riesco ad aiutarti di più .... se riesci metti la foto anche dell'altra faccia che così mi oriento un po ... a occhio sono proprio dall'altra parte. Cmq le istruzioni ti dicono dov'è il + ed effettivamente riproducono solo un parte del decoder cosicchè è un po difficile capire dove sono le piazzole.

tfsm
PlasticoDigitale
Messaggi: 608
Età: 43
Iscritto il: lunedì 4 febbraio 2008, 23:35
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Lenz LZV100 + LH100 + Lokmaus2 + Multimaus

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#4 Messaggioda tfsm » venerdì 20 settembre 2013, 11:51

Anch'io mi accodo a carmaxspe, ho letto il manuale e non ci ho capito un c.... :)
Si attendono con pazienza lumi da chi ha già  operato... :)

golfredo castelletto
DCCMaster
Messaggi: 1520
Età: 51
Iscritto il: mercoledì 30 gennaio 2013, 18:06
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS-Multimaus-Lokomaus2-KDCCX+KBoosterX-ACK+zDCC
Località: Villotta di Chions - PN

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#5 Messaggioda golfredo castelletto » venerdì 20 settembre 2013, 12:15

Oggi pomeriggio vedo di farvi felici .......

golfredo castelletto
DCCMaster
Messaggi: 1520
Età: 51
Iscritto il: mercoledì 30 gennaio 2013, 18:06
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS-Multimaus-Lokomaus2-KDCCX+KBoosterX-ACK+zDCC
Località: Villotta di Chions - PN

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#6 Messaggioda golfredo castelletto » venerdì 20 settembre 2013, 15:14

:D Allora: vedendo la foto del primo post di questa discussione, in basso a dx, ma nell'altra faccia, ci sono le piazzole. Quindi se prendi il decoder così come lo hai fotografato e lo giri in senso orrizzontale (o verso sinistra o verso destra) dovresti trovarti le piazzole in basso alla tua SX (ovvero nel lato opposto a quello dove sono collegati i fili). La prima piazzola da SX è il +, la terza da sx è il meno. Vi prego non fatemi smontare tutta la loco ........ :D
Non serve togliere la plastica, basta praticare un piccolo taglio in modo da poter saldare i fili.
PS: sono un adepta di DESPX ..... sto facendo esperimenti con UPS e la sua centrale. In questa Loco sono riuscito a mettere un condensatore da 1000uF (è una Lima 656 da 40 euro .... sostituiti i pantografi, fatto impianto luci e messo UPS). Calcola che ha solo due prese di corrente complessive e riesco a fargli fare al minimo scambi hornby nofrog ....... na' bomba!
Attenzione, sopra i 100uF mettere resistenza e diodo, oltre i 500uF conviene una resistenza da 200ohm.

Avatar utente
Despx
DCCMaster
Messaggi: 1489
Età: 47
Iscritto il: mercoledì 4 febbraio 2004, 19:49
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: KDCCX - KDCCX2
Località: Torino
Contatta:

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#7 Messaggioda Despx » venerdì 20 settembre 2013, 22:56

Buona sera a tutti,
visto che in molti mi state tempestando di email su sto benedetto ESU V4 e la UPS, vediamo di fare chiarezza.
Dalla foto:

Immagine

A presindere dagli schemi di collegamento proposti dalla ESU, si nota che la massa dovrebbe essere comodamente nel punto che ho evidenziato in fucsia e...se il punto indicato dalla freccia verde mette in collegamento tale piazzola con i piedini dei mosfet lì vicino, credo siamo a cavallo, basterebbe trovare il positivo che arriva direttamente sui pin dei mosfet e saldarci la ups.
Sarebbe buona cosa se qualche volontario fotografasse meglio tale decoder fronte e retro senza sfocature o sovraesposizioni e fornisse il codice dei mosfet usati.
Secondo la mia modesta opinione, le piazzole che ESU mette a disposizione sono studiate per la sua ups che (magari) ha qualche trucco che le ups "caserecce" non hanno quindi secondo me bisogna forse abbandonare tali piazzole e ritornare al vecchio metodo del trovare i punti giusti e testare con una ups piccola e con resistenze su entrambi i poli poi... se tutto va bene passare ad una ups "seria" :wink:

Ciao
Despx
Progettista e realizzatore delle centrali KDCCX e KDCCX2, della basetta di conversione K652 e del sistema di illuminazione KIT KLed.

Sito: http://www.despx.it

Si è giovani fino quando si ha voglia di giocare.

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3110
Età: 61
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#8 Messaggioda peppardo » sabato 21 settembre 2013, 0:16

Immagine
questo è quello che dice Esu, che da le 2 possibilità  di collegamento del pacco condensatori: quello evidenziato è il cablaggio di un condensatore elettrolitico.
l'altro esempio riguarda il power pack venduto da ESU che si differenzia per avere 3 fili invece che - e + soltanto....

Avatar utente
Despx
DCCMaster
Messaggi: 1489
Età: 47
Iscritto il: mercoledì 4 febbraio 2004, 19:49
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: KDCCX - KDCCX2
Località: Torino
Contatta:

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#9 Messaggioda Despx » sabato 21 settembre 2013, 1:39

So quali sono i collegamenti Giuseppe....prima di scrivere mi sono scaricato il pdf del V4 e letta molto bene pag 24 :wink: tuttavia, se in 4 mi scrivono email descrivendomi lo stesso risultato e cioè pessimo....un motivo ci sara no? :wink:
Ti faccio presente che il mio KDec, mettendo una ups da 2200 uF, fa avanzare la loco (re465 roco) quasi 15 cm senza alimentazione.

Tu hai avuto risultati buoni col V4+ups? Se sì...dicci come hai fatto. :)

Ciao
Despx
Progettista e realizzatore delle centrali KDCCX e KDCCX2, della basetta di conversione K652 e del sistema di illuminazione KIT KLed.

Sito: http://www.despx.it

Si è giovani fino quando si ha voglia di giocare.

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3110
Età: 61
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#10 Messaggioda peppardo » sabato 21 settembre 2013, 8:32

per scelta pratica, non ho mai acquistato un v4, ma ho solo v3.0, dove in alcune loco, leggi Hag, per motivi di spazio, ho cablato i condensatori tampone, pur non essendoci le facili piazzole che hanno i v4...le loco hanno risposto bene e tuttora marciano con le kups....
con il mio intervento volevo evidenziare che bastava girare il dec nella foto postata e voilà  le piazzole....
so bene che sai quali sono i collegamenti........ :wink:

golfredo castelletto
DCCMaster
Messaggi: 1520
Età: 51
Iscritto il: mercoledì 30 gennaio 2013, 18:06
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS-Multimaus-Lokomaus2-KDCCX+KBoosterX-ACK+zDCC
Località: Villotta di Chions - PN

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#11 Messaggioda golfredo castelletto » sabato 21 settembre 2013, 15:05

Scusa te mi intrometto ... :D Mi avete stimolato e ho fatto la prova.
Io nella mia loco ho collegato 1000uF sulle piazzole del v4 e senza alimentazione fa 40 cm di corsa (a manetta e luci spente). Non mi sembra male. Forse c'è qualcosa altro se altri hanno problemi. :?:
Quello che ho fatto lo già  descritto sopra .... L'unica differenza potrebbe essere la motorizzazione della mia loco che è di fatto + un giocattolo. E forse potrebbe anche essere peggio. Ho lasciato su anche i filtri motore (resistenza e induttanza) che effettivamente non danno una sensazione fluida alla macchina ma ho preferito proteggere il decoder. Bu! :mrgreen:

magin81
PlasticoDigitale
Messaggi: 148
Età: 37
Iscritto il: giovedì 21 ottobre 2010, 11:28
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1 LnDCCsniffer Roco Multimaus moduli di retroazione S8

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#12 Messaggioda magin81 » sabato 21 settembre 2013, 17:51

Ciao ragazzi,
questo discorso capita proprio a fagiolo. Ho contattato Despx per questo motivo proprio due giorni fa. Ho un v4 installato su una d245 HRR, ho tolto solo il pcb dov'è collegata la presa nem, lasciato l'altro e installato i ganci digitali.
Ho saldato su due piedini del decoder, il circuito consigliato nel manuale, provando sia condensatori da 1000 microF che da 2200 microF. Il risultato non mi convince per nulla perchè la loco si ferma di colpo sul cuore dello scambio, mentre le luci si spengono dopo circa 5 secondi.
A parte i problemi di captazione discussi con Despx, ma non riesco a capire proprio perchè si ferma cosi. Avrò sbagliato collegamenti oppure quei piedini servono solo per il Power pack?
Ciao

Davide

Avatar utente
Despx
DCCMaster
Messaggi: 1489
Età: 47
Iscritto il: mercoledì 4 febbraio 2004, 19:49
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: KDCCX - KDCCX2
Località: Torino
Contatta:

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#13 Messaggioda Despx » sabato 21 settembre 2013, 21:48

Giuseppe, lungi da me passare per saccente...anzi! :peace: So benissimo che ci sono le piazzole ma, come scrive magin81 (ciao Davide) pare che non sempre la ups funzioni su questo decoder.
E' per questo che ho ipotizzato che applicare la ups direttamente ai capi del ponte mosfet del motore forse è la via più spiccia per migliorare le prestazioni. Magari...e ripeto magari (bisognerebbe avere lo schema del decoder) tra le piazzole famigerate e il ponte mosfet ci possono essere delle protezioni o altro (resistenze, diodi ecc ) che pregiudicano il corretto funzionamento della ups.
Tenete conto anche che se il mezzo ha le prese di corrente veramente indecenti e/o ha gli assi rigidamente vincolati alla scatola di trasmissione (quindi le ruote non aderiscono mai tutte in sieme alle rotaie) si può anche verificare che la ups non riesca a caricaresi correttamente ma a un valore tale da non premetterne di dare il "calcio in culo" al modello per fargli saltare il momento di assenza di alimentazione.

Adesso mi guardo bene le foto in alta risoluzione che mi ha inviato Davide e poi vi dico....

Ciao
Despx
Progettista e realizzatore delle centrali KDCCX e KDCCX2, della basetta di conversione K652 e del sistema di illuminazione KIT KLed.

Sito: http://www.despx.it

Si è giovani fino quando si ha voglia di giocare.

golfredo castelletto
DCCMaster
Messaggi: 1520
Età: 51
Iscritto il: mercoledì 30 gennaio 2013, 18:06
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS-Multimaus-Lokomaus2-KDCCX+KBoosterX-ACK+zDCC
Località: Villotta di Chions - PN

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#14 Messaggioda golfredo castelletto » sabato 21 settembre 2013, 22:09

Despx ha sempre ragione! Sotto la doccia ho iniziato a riflettere sul perchè la mia loco viaggia così tanto senza corrente ..... riprovo .... e .... :doh: in effetti è l'alimentatore del booster che ha un'inerzia .... porca mseria! Fatto la prova con la centralina roco ed in effetti la loco fa al massimo 10 cm scarsi. In più su uno scambio in deviata la loco al minimissimo non riesce a passare. Ragazzi, se la ESU fa il power pack dovrà  pur venderlo no? 8)

carmaxspe
PlasticoDigitale
Messaggi: 552
Età: 64
Iscritto il: martedì 9 novembre 2010, 21:40
Scala: HO
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Lenz LZV100 - Lenz LH100 - Roco Multimaus - XpressNet DCC-A100
Località: Sarzana (SP)

Re: Esu v.4.0 e condensatori.

#15 Messaggioda carmaxspe » domenica 22 settembre 2013, 20:28

La risposta al mio questi originale era facile.

Bastava semplicemente

1) Togliere la plastica termoretraibile che avvolge il decoder

2) Sapere che nel manuale la ESU non ha rappresentato tutto
il decoder ma solo una parte (come mi ha risposto uno sul forum
ESU ma la cui risposta non ho capito subito)

Quindi qui sotto

Immagine

vedete la foto del decoder con lo stesso orientamento raffigurato nel
manuale della ESU: segate l'immagina a metà  verticalmente e nella parte
sinistra, riconoscerete il layout rappresentato nel manuale (ma vaff.....).

Quindi, ora, si tratta di riuscire a saldarci il gruppo UPS.

Ora un'altra domanda: siccome ho un condensatore non polarizzato,
basta solo che posiziono correttamente il parallelo resistenza diodo
seguendo la polarità  suggerita dal manuale, poi il condensatore
si adeguerà ?

Circa quello che dice Despxx a riguardo dell'efficacia dell'UPS, ESU dice che
ci potrebbero volere anche 2 minuti per ricaricare il suo power pack, quindi
se scarica spesso non si ricaricherà  mai.

Mi rimane da capire a cosa sia dovuta un tempo di carica di 2 minuti

T=RxC se R=100 e C=0,000890 (nel mio caso) T=0,089sec

Dove sbaglio?
Massimo Carozzo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti