Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

Discussioni inerenti l'esecizio, l'installazione e la gestione di sistemi digitali per il modellismo ferroviario.

Moderatori: Luca.Rubini, Seba55, peppardo

Messaggio
Autore
Giancarlo Tofanelli
PlasticoDigitale
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 26 ottobre 2010, 10:05
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS - ROCO Multimaus
Località: Roma

Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#1 Messaggioda Giancarlo Tofanelli » domenica 13 ottobre 2013, 17:13

Un saluto a tutti.
Sulle mie loco ho usato decoders ESU, Zimo, Uhlenbrock, ma stavolta ho voluto provare un Digitrax SDH164D.
Spero di non dovermene pentire... Ho dunque bisogno del vostro prezioso aiuto, sono certo che qualcuno lo ha utilizzato...
L'ho installato su una locomotiva americana Rivarossi del 1979, che in analogico è perfetta.
Va tutto bene, ma quando la loco affronta un tratto in salita sebbene non sia eccessiva, perde molta potenza e velocità , e procede a stento. Ho speso diverse ore per impostare le CV del controllo di carico (CV55, CV56 e CV57) come indicato dal manuale facendo molte prove, ma non avuto risultati soddisfacenti.
Ho resettato il decoder ( CV08 = 8 ) e ho provato a disattivare il controllo di carico impostando la CV55 = 0. La loco riprende la sua naturale e spigliata potenza affrontando tranquillamente anche le salite con carrozze al seguito. Però in partenza non rispetta il controllo della velocità  e i valori inseriti nella CV02 e nella CV03 non vengono considerati. Parte solo di colpo quando il throttle è al 50%.
Avete qualche suggerimento, sicuramente prezioso per me ? Quale è stata la vostra esperienza ?
Grazie infinite.
Giancarlo.

iw2kwv
DCCReady
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 19 giugno 2008, 11:14
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Analogico

Re: Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#2 Messaggioda iw2kwv » martedì 15 ottobre 2013, 12:09

Ciao Giancarlo

Confermo quanto hai riscontrato sul decoder Digitrax SDH164D ed aggiungo.
Preferisco definire il controllo di carico con "Regolazione automatica della velocità 
tramite regolatore proporzionale integrale e velocità  motore derivata dala forza

controelettormotrice";il controllo di carico è una conseguenza.

Attivato quanto sopra, la velocità  massima non supera il 60%, variazioni del riferimento di
velocità  (Trottle) dal 60% al 100% non produce alcun effetto.

Nel campo di tensione ai capi del motore da 0 a 5Volt la regolazione è attiva, infatti
incrementando il carico al motore la tensione al motore incrementa per compensare la
diminuzione di velocità  ma con un massimo incremento di 1 Volt.

Nel campo di tensione ai capi del motore da 5 a 8 Volt la regolazione cessa di operare
e al variare del carico addirittura riduce la tensione, come se intervenisse un limitatore
di corrente; (nel mio caso la corrente a vuoto era di 120mA
e a carico 220mA) nel tuo caso con motore originale Rivarossi cilindrico le cose vanno
peggio.

Agire sulle CV2-5-6 non produce effetti positivi, abilitare la tabella di velocità  con
valori corretti, stesso risutato.

Disattivando il controllo di carico finalmente la tensione al motore raggiunge i valori
consentiti dal booster salvo le cadute del ponte e del ponte ad H del decoder;
ovviamente cessa il beneficio della costanza della velocità  in particolare ai valori minimi.

In quest'ultima situazione è obbligatorio agire sulla CV2 (tensione minima di avviamento)
con valori importanti 24-48; altro danno al transitorio di avviamento viene generato un breve
impulso di tensione (? jerk), se fosse voluto servirebbe per vincere l'attrito di primo
distacco; questo lo dico da controllista ma non sono nella testa dei progettisti Digitrax.

Nemmeno il modesto e vituperato decoder Horby R8249 arriva a tanto.

Saluti Ezio

Giancarlo Tofanelli
PlasticoDigitale
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 26 ottobre 2010, 10:05
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS - ROCO Multimaus
Località: Roma

Re: Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#3 Messaggioda Giancarlo Tofanelli » mercoledì 16 ottobre 2013, 10:38

Ciao Ezio,

voglio innanzitutto ringraziarti per la risposta e complimentarmi per la completezza dei riferimenti tecnici, davvero molto dettagliati e direi professionali. Io non avrei le capacità  per ottenere le stesse informazioni!
Beh, hai espresso, con le tue precise misurazioni, la mia delusione e la pazienza a cui ho dovuto fare appello nel tentare di trovare una soluzione soddisfacente, che evidentemente questo decoder non permette!
Nel mio messaggio avevo dimenticato di specificare che, come tu hai giustamente scritto, con il controllo di carico disattivato ( CV55 = 0 ), viene anche generato un breve impulso di tensione all'avviamento, provocando un fastidioso piccolo scatto della locomotiva che però non parte subito.
Insomma una sistuazione che proprio non mi aspettavo. E pensare che ero contento di aver trovato una soluzione non troppo costosa per digitalizzare una vecchia locomotiva americana a cui sono affezionato, pur collezionando oggi solo treni italiani...
Viene da domandarsi se i tecnici Digitrax abbiano mai testato questo decoder...
A questo punto non mi resta che chiedere a te e a chi legge quale potrebbe essere una valida alternativa, quale decoder sound potrei utilizzare per digitalizzare una vecchia ma bella Rivarossi a vapore della Baltimore & Ohio.
Ancora un sentito ringraziamento.
Saluti.
Giancarlo.

Luca.Rubini
PlasticoDigitale
Messaggi: 784
Età: 45
Iscritto il: venerdì 22 gennaio 2010, 22:18
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 2 con programma rocrail sistema android su smartfone in wi-fi
Località: Roma
Contatta:

Re: Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#4 Messaggioda Luca.Rubini » mercoledì 16 ottobre 2013, 12:45

Cia se vuoi andare sul sicuro esu che ti da infinite possibilita di settaggi poi ce anche uhlenbrock ma qui la mia conoscenza sui sound e nulla

Giancarlo Tofanelli
PlasticoDigitale
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 26 ottobre 2010, 10:05
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS - ROCO Multimaus
Località: Roma

Re: Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#5 Messaggioda Giancarlo Tofanelli » mercoledì 16 ottobre 2013, 13:55

Grazie Luca.

In realtà  io mi riferivo a decoder sound con suoni di vapore americano già  caricati.
Saluti.
Giancarlo.

Luca.Rubini
PlasticoDigitale
Messaggi: 784
Età: 45
Iscritto il: venerdì 22 gennaio 2010, 22:18
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 2 con programma rocrail sistema android su smartfone in wi-fi
Località: Roma
Contatta:

Re: Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#6 Messaggioda Luca.Rubini » mercoledì 16 ottobre 2013, 14:13

Appunto esu li ha li puoi conttattare e chiedergli tutto cio che vuoi che ti risponderanno

iw2kwv
DCCReady
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 19 giugno 2008, 11:14
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Analogico

Re: Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#7 Messaggioda iw2kwv » giovedì 17 ottobre 2013, 10:36

Ciao Giancarlo
Considerando i grandi spazi offerti dai tender locomotive americane e salvare il decoder
Digitrax sarei orientato per questa soluzione:
- affidare al decoder Digitrax suoni e luci
- affidare ad un secondo decoder (Esu-Lenz) il solo controllo motore

Salvare capra e cavolo.
Saluti
Ezio

Luca.Rubini
PlasticoDigitale
Messaggi: 784
Età: 45
Iscritto il: venerdì 22 gennaio 2010, 22:18
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 2 con programma rocrail sistema android su smartfone in wi-fi
Località: Roma
Contatta:

Re: Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#8 Messaggioda Luca.Rubini » giovedì 17 ottobre 2013, 12:38

Bella idea :lol:

Giancarlo Tofanelli
PlasticoDigitale
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 26 ottobre 2010, 10:05
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: ClaudiaCS - ROCO Multimaus
Località: Roma

Re: Decoder Digitrax SDH164D e BEMF

#9 Messaggioda Giancarlo Tofanelli » sabato 19 ottobre 2013, 15:01

Grazie Ezio,

è proprio quello che avevo pensato di realizzare.
Abbiamo avuto la stessa idea... :wink: Forse farò proprio così.
L'unico dubbio è che per il controllo motore di questa locomotiva sarebbe necessario un decoder abbastanza potente (pensavo a ESU V4.0). E forse a quel punto vale la pena di prendere un Loksound V4.0 o uno Zimo, utilizzando il Digitrax come funzioni in qualche altro modo.
Ci penso...
Grazie ancora di tutto.
Un saluto.
Giancarlo.


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 54 ospiti