per occupare ...

Discussioni inerenti l'esecizio, l'installazione e la gestione di sistemi digitali per il modellismo ferroviario.

Moderatori: Luca.Rubini, Seba55, peppardo

Messaggio
Autore
andreachef
DCCMaster
Messaggi: 2341
Iscritto il: mercoledì 30 giugno 2004, 23:34
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Roco Multimause-Claudia CS
Località: Ventimiglia

per occupare ...

#1 Messaggioda andreachef » mercoledì 27 settembre 2017, 7:12

No...tranquilli...nessuno scopo rivoluzionario propagandistico dimostrativo :D :D :D

chiedo un semplice , ma veramente semplice consiglio :
quale è il modo migliore per realizzare una occupazione di binario su un rotabile ?
-metto una resistenza fra gli assi ? ( che valore deve avere ? );
-metto un ponte raddrizzatore con una resistenza ed un led ? ;
-metto una lampadina collegata agli assi ?
-altro... ?
grazie
Andrea

Avatar utente
Buddace
Site Admin
Messaggi: 16021
Età: 42
Iscritto il: lunedì 2 febbraio 2004, 17:25
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: TMWDCC TBX zDCC Lokmaus2 HornbySelect Arnold Intellibox Claudia_CommandStation
Località: Torino
Contatta:

Re: per occupare ...

#2 Messaggioda Buddace » mercoledì 27 settembre 2017, 9:46

Se parliamo dei mie moduli va bene una resistenza da 10k.
Ci sarebbe anche lo spray alla graffite spruzzato sugli assi, ne ho sentito parlare ma non l'ho mai provato
Fondatore e amministratore di DCCWorld

http://www.DCCWorld.com - il sito dedicato interamente ai sistemi di controllo digitale per il modellismo ferroviario.

andreachef
DCCMaster
Messaggi: 2341
Iscritto il: mercoledì 30 giugno 2004, 23:34
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Roco Multimause-Claudia CS
Località: Ventimiglia

Re: per occupare ...

#3 Messaggioda andreachef » mercoledì 27 settembre 2017, 12:47

va bene la resistenza....
i colori giusti sono : marrone -nero-arancio ?
grazie Nuccio
ciao

alpiliguri
PlasticoDigitale
Messaggi: 546
Iscritto il: venerdì 1 ottobre 2010, 21:44
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Sprog II + JMRI

Re: per occupare ...

#4 Messaggioda alpiliguri » mercoledì 27 settembre 2017, 13:43

Bomboletta di vernice grafitata Graphit 33 (da Conrad), ne spruzzi un po' in una boccetta, passi un'ora a pulirti le mani e quello che hai sporcato in casa perché parecchia scappa fuori :grrr: , e ti ritrovi con la vernice in fase liquida.
La applichi con un pennellino sull'isolante asse-ruota in modo da fare un ponte, e normalmente i sistemi rilevano l'occupazione. Se non funziona aggiungi un altro strato. La R l'hai solo quando è asciutta.

Altrimenti Trix la vende pronta, ma costa molto di più della bomboletta che ti dura una vita.

fuoricorso
PlasticoDigitale
Messaggi: 212
Età: 52
Iscritto il: lunedì 25 settembre 2006, 14:29
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Digitrax
Località: Trieste
Contatta:

Re: per occupare ...

#5 Messaggioda fuoricorso » sabato 30 settembre 2017, 10:06

C'è anche in boccetta. Meno di 10 euro e passa la paura

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
Ciao, Sergio
039132

andreachef
DCCMaster
Messaggi: 2341
Iscritto il: mercoledì 30 giugno 2004, 23:34
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Roco Multimause-Claudia CS
Località: Ventimiglia

Re: per occupare ...

#6 Messaggioda andreachef » lunedì 30 novembre 2020, 22:30

Riporto un pò sù questa discussione , perchè nel frattempo ho avuto modo di testare il " sistema " :
si la resistenza da 10K posta fra gli assi in corto circuito funziona bene come occupazione , ma non altrettanto bene. nel tratto del cappio , dove sembra non fornire una " carica " necessaria a fare scattare il corto circuito e quindi il dispositivo che inverte la polarità .

Il mio dubbio è che in parte le ruote non perfettamente pulite mascherino o ritardino un pò il corto ,
mi chiedevo se aumentano o diminuendo il valore della resistenza si possa avere un segnale più potente ....oppure se non serve a niente ...

spero di essermi spiegato :lol: :lol: :lol:
grazie
Andrea

antogar
PlasticoDigitale
Messaggi: 547
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2006, 16:37
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Analogico
Località: NA

Re: per occupare ...

#7 Messaggioda antogar » martedì 1 dicembre 2020, 10:24

andreachef ha scritto:si la resistenza da 10K posta fra gli assi in corto circuito funziona bene come occupazione , ma non altrettanto bene. nel tratto del cappio

...e mettila da 2,2k e se ancora non va... da 1K!

i colori sarebbero rosso-rosso-rosso per la 2K2 e marrone-nero-rosso per la 1K

ciao :)

Senialas
PlasticoDigitale
Messaggi: 121
Iscritto il: lunedì 23 gennaio 2012, 12:06
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: PIKO SmartControl + TrainController

Re: per occupare ...

#8 Messaggioda Senialas » martedì 1 dicembre 2020, 10:28

Andrea, la resistenza va messa tra le ruote (isolate) dello stesso assale. Si può mettere anche tra i due assali, che devono essere in corto con: uno ruota dx e l'altro ruota sx, ma il contatto non è affidabile.
Roco vende anche assali con resistenza incorporata (art. 40186).
Diminuendo la resistenza si crea un maggior passaggio di corrente. Per l'anello di ritorno non c'è la locomotiva che fa invertire la polarità?
Ciao
Roberto

Avatar utente
Buddace
Site Admin
Messaggi: 16021
Età: 42
Iscritto il: lunedì 2 febbraio 2004, 17:25
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: TMWDCC TBX zDCC Lokmaus2 HornbySelect Arnold Intellibox Claudia_CommandStation
Località: Torino
Contatta:

Re: per occupare ...

#9 Messaggioda Buddace » martedì 1 dicembre 2020, 10:37

Senialas ha scritto:Diminuendo la resistenza si crea un maggior passaggio di corrente. Per l'anello di ritorno non c'è la locomotiva che fa invertire la polarità?

Infatti dovrebbe esser eil corto innescato dalla continuità elettrica tra gli assi di una loco o di una carrozza illuminata.
Fondatore e amministratore di DCCWorld

http://www.DCCWorld.com - il sito dedicato interamente ai sistemi di controllo digitale per il modellismo ferroviario.

antogar
PlasticoDigitale
Messaggi: 547
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2006, 16:37
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Analogico
Località: NA

Re: per occupare ...

#10 Messaggioda antogar » martedì 1 dicembre 2020, 11:16

antogar ha scritto:
andreachef ha scritto:si la resistenza da 10K posta fra gli assi in corto circuito funziona bene come occupazione , ma non altrettanto bene. nel tratto del cappio

...e mettila da 2,2k e se ancora non va... da 1K!

i colori sarebbero rosso-rosso-rosso per la 2K2 e marrone-nero-rosso per la 1K

ciao :)


In realtà ho detto una ca...ta! la resistenza non c'entra nulla: il corto lo generano le prese di corrente sui carrelli che si trovano a metà fra le due sezioni. Dipende quindi come sono messe le lamelle sui carrelli delle carrozze illuminate.

Marco Fornaciari
TrenoDigitale
Messaggi: 70
Iscritto il: martedì 23 novembre 2010, 13:47
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Analogico e Digikeijs
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)

Re: per occupare ...

#11 Messaggioda Marco Fornaciari » martedì 1 dicembre 2020, 12:32

In verita per far funzionare l'inversione automatica basta una sola ruota.
Il corto avviene quanto la ruota connette assieme le due rotaie con polarità opposta, quindi è un corto secco alla massima corrente possibile dall'alimentatore.
Se il corto non avviene è perchè nessuna ruota tocca al momento giusto le due rotai affacciate con polarità diversa.
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe

antogar
PlasticoDigitale
Messaggi: 547
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2006, 16:37
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Analogico
Località: NA

Re: per occupare ...

#12 Messaggioda antogar » martedì 1 dicembre 2020, 12:40

Marco Fornaciari ha scritto:In verita per far funzionare l'inversione automatica basta una sola ruota.
Il corto avviene quanto la ruota connette assieme le due rotaie con polarità opposta, quindi è un corto secco alla massima corrente possibile dall'alimentatore.
Se il corto non avviene è perchè nessuna ruota tocca al momento giusto le due rotai affacciate con polarità diversa.

o perchè il corto è talmente breve in termini temporali che non viene rilevato (se la vettura va ad una certa velocità... :wink: )

Marco Fornaciari
TrenoDigitale
Messaggi: 70
Iscritto il: martedì 23 novembre 2010, 13:47
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Analogico e Digikeijs
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)

Re: per occupare ...

#13 Messaggioda Marco Fornaciari » martedì 1 dicembre 2020, 13:35

Infatti per evitare problemi associo l'inversione alla posizione dello scambio (sempre comandato), con tanto di arresto se lo scambio non è in posizione: noie = 0, costi d'installazione inferiori.
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe

Zampa di Lepre
DCCMaster
Messaggi: 1197
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: per occupare ...

#14 Messaggioda Zampa di Lepre » martedì 1 dicembre 2020, 19:04

Per gli inversori di polarità è FONDAMENTALE che i loro collegamenti con i binari controllati siano brevi (rispetto al punto di corto) e di sezione generosa ... in pratica la corrente non deve "avere scuse" per non passare attraverso l'inversore e attivarlo rapidamente PRIMA che la centrale vada in corto.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

andreachef
DCCMaster
Messaggi: 2341
Iscritto il: mercoledì 30 giugno 2004, 23:34
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Roco Multimause-Claudia CS
Località: Ventimiglia

Re: per occupare ...

#15 Messaggioda andreachef » martedì 1 dicembre 2020, 22:37

Per prima cosa grazie a tutti per le risposte ;
cercherò di spiegare meglio e chiarire alcuni punti ;

- il mio problema si genera con una vettura pilota , non con la locomotiva , questo perchè il treno viaggia in navetta in spinta ;
- la pilotina non dispone di prese di corrente originali , il decoder viene alimentato da una condotta elettrica passante dalla locomotiva e da una carrozza intermedia che è dotata di prese di corrente ;
- la prima prova avevo messo la resistenza da 10 K in corto sui due assi del primo carrello della pilotina , ma erano più le volte che non scattava l'automatismo di inversione che quelle che funzionava ;
messa la resistenza in corto fra i due carrelli della vettura ( quindi 4 assi ) , la situazione è un pò migliorata , ma alcune volte ancora ci sono dei flop .

- il sistema che uso per i moduli loop e della Digikerjs , essi hanno bisogno di una tratta di almeno 10 cm per funzionare , non sono un esperto , ma non credo che il corto avvenga per contatto della ruota fra le due rotaie con polarità diversa e non c'entra nemmeno la velocità , perchè succede solo con le pilotine ;

Alessandro , purtroppo succede al contrario , ovvero il mancato impulso si genera nelle tratte più vicine dal modulo loop , la sezione dei fili per praticità di collegamenti è la medesima ;

....nella mia ignoranza , continuo a pensare che ci sia poco carico , come se la resistenza sia troppo debole ....
può essere ??

grazie a tutti
Andrea


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 52 ospiti