Ancora sugli UPS....

Discussioni inerenti l'esecizio, l'installazione e la gestione di sistemi digitali per il modellismo ferroviario.

Moderatori: Seba55, peppardo, Luca.Rubini

Messaggio
Autore
MikyR1100R
PlasticoDigitale
Messaggi: 550
Iscritto il: venerdì 7 settembre 2007, 21:52

Ancora sugli UPS....

#1 Messaggioda MikyR1100R » giovedì 22 marzo 2018, 14:39

Salve a tutti...
Stavo pensando di dotare alcune loco dalla captazione difettosa di un UPS da collegare alle apposite piazzole di alcuni decoder (ESU , Zimo).
Ovviamente la questione spazio è fondamentale.
Come anche la capacità che deve avere il condensatore.
Stavo valutndo questo :
http://it.farnell.com/kemet/t491x107k02 ... /2321230RL
Pensavo di metterne una batteria da 5 in modo di avere 500 uF che potrebbero essere già ragionevoli come rapporto spazio/capacità.
Effettivamente siamo sui 2eu l'uno , però occupano molto meno spazio di altri condensatori normali.
Il classico da 470 uF è troppo cicciotto....
Inoltre avevo letto di mettere un diodo ed una resistenza , ma i valori di questi due componenti vanno sempre bene o sono in relazione alla capacità del/dei condensatori?
Cosa ne pensate? Come capacità 500 mF è troppo poca?
Avete consigli o esperienze in merito?
Grazie in anticipo.

Fidax
LocoDigitale
Messaggi: 32
Età: 21
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:03
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Marklin Mobile Station 1

Re: Ancora sugli UPS....

#2 Messaggioda Fidax » giovedì 22 marzo 2018, 14:55

La esu nel suo manuale consiglia 2200uf; sicuramente 500uf sono meglio di nulla, ma se riuscissi ad arrivare sui 1000uf sarebbe ancora meglio.
Resistenza e diodo dovrebbero avere valori standard in quanto limitano il passaggio di corrente in fase di carica e la lasciano libera in fase di scarica, puoi controllare se durante la carica la resistenza scalda troppo, in quel caso la cambi con una di maggiore potenza dissipante oppure con una da 500 o 1000 ohm in più

MikyR1100R
PlasticoDigitale
Messaggi: 550
Iscritto il: venerdì 7 settembre 2007, 21:52

Re: Ancora sugli UPS....

#3 Messaggioda MikyR1100R » giovedì 22 marzo 2018, 16:25

Si avevo visto che ESU consiglia 2200 uF , sarebbe anche da vedere se il suo PowerPack fornisce tale capacità....
Viste le dimensioni direi di no , sinceramente non vorrei che ESU desse quel valore per dissuadere al fare i dispositivi artigianali a basso costo.
Tra la'ltro la forma del suo PowerPack sembra un po' quella del classico condensatore con una schedina (magari con su resistenza e diodo?) e non mi pare delle stesse dimensioni di un condensatore da 2200 uF che risulterebbe enorme.

Sul sito di despx si parla che già 5 condensatori da 47 uF fornirebbero un supporto utile (certo , non mostruoso!) ma allora 5 da 100 uF dovrebbe essere discreto.

Non so....

Fidax
LocoDigitale
Messaggi: 32
Età: 21
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:03
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Marklin Mobile Station 1

Re: Ancora sugli UPS....

#4 Messaggioda Fidax » giovedì 22 marzo 2018, 16:38

Il powerpack della ESu usa un supercondensatore da ben 2 Farad!
Il circuito stampato ha un riduttore di tensione (i supercondensatori lavorano a circa 2 / 3 volt) per caricare il condensatore, e poi un circuito che rialza la tensione a 16 volt quando deve darla al decoder, inoltre possiede un dispositivo (dovrebbe essere un transistor) pilotato dal terzo filo bianco che stacca il power pack per permettere al decoder di entrare in modalità di programmazione, dicono che con un semplice circuito di condensatori non si possa più programmare il decoder se non togliendo il condensatore, ma qua ci sono opinioni contrastanti.
Realizzare in casa un powerpack con supercondensatori è un'impresa assai ardua

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 844
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: Ancora sugli UPS....

#5 Messaggioda Zampa di Lepre » giovedì 22 marzo 2018, 16:45

Ottimo Fidax ... stavo scrivendo esattamente le stesse cose.... questi oggettini hanno capacità superiori di 20.000 volte in più, a parità di dimensioni, rispetto agli elettrolitici o quelli al tantalio ma vanno trattati opportunamente. Ti danno la possibilità di superare tratti isolati di qualche centimetro ma conviene comprarli già fatti ... per complessità, miniaturizzazione e costo al dettaglio dei singoli componenti il gioco non vale la candela.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

mario54i
PlasticoDigitale
Messaggi: 368
Iscritto il: sabato 18 giugno 2005, 20:23

Re: Ancora sugli UPS....

#6 Messaggioda mario54i » giovedì 22 marzo 2018, 17:12

I condensatori al tantalio da 100 uF 25 V dai distributori costano cari, ma si trovano anche qui
https://www.ebay.it/itm/10-pcs-Tantalum-Capacitors-7343-25V-100uF-Type-D-20-Surface-Mount-SMD-DIY-New/263348964694?ssPageName=STRK%3AMEBIDX%3AIT&_trksid=p2055119.m1438.l2649
magari la qualita' non e' eccelsa ma visto che non vanno in un'apparecchiatura salvavita ....

ancora piu' piccoli ci sono anche i ceramici multistrato come questi
https://www.ebay.it/itm/MLCC-Multilayer-Keramikkondensatoren-SMD-Kondensatoren-X7R-TDK-b01/132498321991?ssPageName=STRK%3AMEBIDX%3AIT&var=431847769183&_trksid=p2057872.m2749.l2649
ma sarebbe interessante sapere cosa sono realmente perche' nel catalogo TDK non esistono, e neanche da Murata e AVX. Ne ho comprata una striscia, sono in Germania, me l'hanno spedita un mese dopo l'ordine ed e' ancora in viaggio. Immagino che sia uno che compra da Aliexpress e rivende in Europa.
ciao

MikyR1100R
PlasticoDigitale
Messaggi: 550
Iscritto il: venerdì 7 settembre 2007, 21:52

Re: Ancora sugli UPS....

#7 Messaggioda MikyR1100R » giovedì 22 marzo 2018, 18:02

Urca , che vespaio che ho alzato!!!! :ball:
Da ignorante non sapevo che questo PowerPack fosse una genialata di questo tipo , devo ricredermi e dire che allora i loro 40eu forse li valgono.
Ho capito che per superare 1cm di binario sporco , forse 500 uF bastano , ovvio che se è di più è meglio.
Penso che proverò ad orientarmi su ebay con quelli al tantalio come mi avete suggerito (caspita però fino in Australia!!!) , quelli ceramici magari non sono tanto più piccoli da giustificarne acquisto e tutto il trambusto della spedizione.
Sono polarizzati anche questi? immagino di si , quindi una basettina con 5 o 6 di questi (o di più) , il diodo e la resistenza....
Anche quelli al tantalio sono polarizzati? e sono realmente più piccoli di uno analogo dimensioni standard?

Ho visto questi : https://www.ebay.it/itm/100-x-100nF-25V ... SwJj9aVkb~


Grazie comunque a tutti.....

mario54i
PlasticoDigitale
Messaggi: 368
Iscritto il: sabato 18 giugno 2005, 20:23

Re: Ancora sugli UPS....

#8 Messaggioda mario54i » giovedì 22 marzo 2018, 19:17

quelli sono 100 nF, non 100 uF

Fidax
LocoDigitale
Messaggi: 32
Età: 21
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:03
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Marklin Mobile Station 1

Re: Ancora sugli UPS....

#9 Messaggioda Fidax » giovedì 22 marzo 2018, 21:21

Gli ups esu a mio parere valgono la pena sui modelli molto piccoli dove non si riesce ad ottenere una buona capacità con i condensatori tradizionali.
La scelta dipende molto dal modello dove vuoi mettere i condensatori, magari con batterie da 5/6 da 100uf in parallelo e poi il classico diodi con resistenza si possono ottenere grandi vantaggi con spese piccole.
Il problema in questi casi è avere l'attrezzatura per saldare componenti smd, se la si possiede allora ci sono molte alternative nel panorama smd che offrono ottimi rapporti capacità/dimensione

andreachef
DCCMaster
Messaggi: 2227
Iscritto il: mercoledì 30 giugno 2004, 23:34
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Roco Multimause-Claudia CS
Località: Ventimiglia

Re: Ancora sugli UPS....

#10 Messaggioda andreachef » giovedì 22 marzo 2018, 21:33

Ciao ,
in passato anch'io ho provato con i condensatori tradizionali , anche con valori di oltre 2000 uf , ma i risultati non sono mai stati all'altezza delle aspettative ...anzi...
Poi per prova ho voluto testare un decoder Lenz Golden , con la sua pack power ...bhè ....io non sò cosa ci sia dentro , ma quello funziona .
Ho anche una draisina Viessemman , con sonoro di fabbrica , presa corrente su 2 assi....inarrestabile !!!!

Ciao
Andrea

carmaxspe
PlasticoDigitale
Messaggi: 546
Età: 64
Iscritto il: martedì 9 novembre 2010, 21:40
Scala: HO
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Lenz LZV100 - Lenz LH100 - Roco Multimaus - XpressNet DCC-A100
Località: Sarzana (SP)

Re: Ancora sugli UPS....

#11 Messaggioda carmaxspe » venerdì 23 marzo 2018, 15:18

Massimo Carozzo

paolo.galetti
PlasticoDigitale
Messaggi: 109
Età: 60
Iscritto il: martedì 23 febbraio 2010, 13:01
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: ESU Central Station reloaded
Località: castel s. pietro t

Re: Ancora sugli UPS....

#12 Messaggioda paolo.galetti » giovedì 29 marzo 2018, 17:12

Direi che sono una batteria di condensatori al tantalio
Molto interessanti. E anche il prezzo
P. Galetti

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3038
Età: 61
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: Ancora sugli UPS....

#13 Messaggioda peppardo » giovedì 29 marzo 2018, 23:58

Fidax ha scritto:Gli ups esu a mio parere valgono la pena sui modelli molto piccoli dove non si riesce ad ottenere una buona capacità con i condensatori tradizionali.

il power pack ESU ha dimensioni eccessive per i modelli piccoli...n'altro pò non ci sta nelle loco grandi...
io ho usato questi e funzionano:

Immagine

capacita 220uF 25v, sono 7mm x 4mm, altezza 3mm
per la resistenza usi una da 100 Ohm e il diodo 1n4007, tutto in smd...massimo ingombro per una batteria da 1000uF 20mm x 8mm
lascia perdere i ceramici, che oltre alle loro capacità limitate, si usano più come filtri. per esempio quando si raddrizza un segnale in alternata.

Fidax
LocoDigitale
Messaggi: 32
Età: 21
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:03
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Marklin Mobile Station 1

Re: Ancora sugli UPS....

#14 Messaggioda Fidax » venerdì 30 marzo 2018, 7:02

Sono da 220 millifarad??? Quelli ceramici sono minuscoli in confronto essendo microfarad!
Quindi Sei riuscito quindi a creare una batteria da ben 1 farad? (1000mf= 1f)

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3038
Età: 61
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: Ancora sugli UPS....

#15 Messaggioda peppardo » venerdì 30 marzo 2018, 7:13

Sono 220uF, non mF, non c'è il simbolo dei micro sulla tastiera... :x


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti