Decoder laisdcc

Discussioni inerenti l'esecizio, l'installazione e la gestione di sistemi digitali per il modellismo ferroviario.

Moderatori: Luca.Rubini, Seba55, peppardo

Messaggio
Autore
Avatar utente
Mario De Prisco
PlasticoDigitale
Messaggi: 591
Iscritto il: lunedì 1 novembre 2004, 7:13
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Compact Lenz + Lokmaus + Multimaus + Z21 + Claudia_CS + Mac + JMRI
Località: Rende (CS)
Contatta:

Re: Decoder laisdcc

#16 Messaggioda Mario De Prisco » sabato 5 ottobre 2019, 8:23

Ps
DecoderPro gestisce praticamente tutti i decoder prodotti con una comodissima interfaccia grafica
Non sono certo che siano presenti anche le definizioni per il decoder che interessa a te
se ne parlato spesso anche su questo forum

Raln60
DCCReady
Messaggi: 14
Iscritto il: mercoledì 25 settembre 2019, 21:53
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: kdccx despx

Re: Decoder laisdcc

#17 Messaggioda Raln60 » sabato 5 ottobre 2019, 13:47

Ok , grazie mille ciao .

alpiliguri
PlasticoDigitale
Messaggi: 511
Iscritto il: venerdì 1 ottobre 2010, 21:44
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Sprog II + JMRI

Re: Decoder laisdcc

#18 Messaggioda alpiliguri » mercoledì 9 ottobre 2019, 9:59

DecoderPro contiene le schermate per tutti i decoder della famiglia LaisDcc, in automatico riconosce la marca, poi va selezionato il modello manualmente. In ogni caso tra un modello e l'altro l'unica cosa che cambia è il numero di uscite disponibili, quindi è sufficiente scegliere un modello simile se dovesse mancarne uno, perché il firmware interno è lo stesso.

Raln60
DCCReady
Messaggi: 14
Iscritto il: mercoledì 25 settembre 2019, 21:53
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: kdccx despx

Re: Decoder laisdcc

#19 Messaggioda Raln60 » lunedì 21 ottobre 2019, 22:43

Ciao a tutti, ho acquistato un paio di decoder finzioni laisdcc, vorrei sapere se sono in grado di sopportare il carico di 8-9 led di altrettanti scompartimenti di una carrozza, e le luci di coda, fino ad ora ho utilizzato quelli autocostruiti della dcc world su progetti digitali con componenti smd, ma riscaldano un po troppo, se avete una soluzione migliore ve ne sono grato.
Ciao Agostino.

Avatar utente
Buddace
Site Admin
Messaggi: 15583
Età: 41
Iscritto il: lunedì 2 febbraio 2004, 17:25
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: TMWDCC TBX zDCC Lokmaus2 HornbySelect Arnold Intellibox Claudia_CommandStation
Località: Torino
Contatta:

Re: Decoder laisdcc

#20 Messaggioda Buddace » giovedì 24 ottobre 2019, 17:07

led serie o parallelo ? serie di sicuro.
Fondatore e amministratore di DCCWorld

http://www.DCCWorld.com - il sito dedicato interamente ai sistemi di controllo digitale per il modellismo ferroviario.

Raln60
DCCReady
Messaggi: 14
Iscritto il: mercoledì 25 settembre 2019, 21:53
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: kdccx despx

Re: Decoder laisdcc

#21 Messaggioda Raln60 » giovedì 24 ottobre 2019, 22:22

I led sono in parallelo, al polo positivo il comune, filo blu, con resistenza di limitazione da 1k, al polo negativo, il filo funzione , verde o viola, e il condensatore elettrolitico antisfarfallio. Per quanto riguarda i decoder autocostruiti vanno bene quelli con componenti tradizionali, ma li ho utilizzati all'interno dei bagagliai, in quanto troppo ingombranti, con gli smd riscaldano i due condensatori elettrolitici al tantalio forse perché non sono riuscito a trovarne con tensione superiore a 35v.riscalda un po anche il transistor 2N2222a.ecco qual'è il motivo per cui vorrei usare i laisdcc funzione.
Ciao
Agostino.

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 991
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: Decoder laisdcc

#22 Messaggioda Zampa di Lepre » giovedì 24 ottobre 2019, 22:40

Quando dici condensatore antisfarfallio dove lo hai collegato?
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Raln60
DCCReady
Messaggi: 14
Iscritto il: mercoledì 25 settembre 2019, 21:53
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: kdccx despx

Re: Decoder laisdcc

#23 Messaggioda Raln60 » giovedì 24 ottobre 2019, 23:22

Ovviamente tra il positivo ed il negativo rispettando la polarità, prima dei led , solo che in alcune carrozze prima della resistenza di limitazione e in altre subito dopo, secondo lo spazio, non so se è la stessa cosa.

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 991
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: Decoder laisdcc

#24 Messaggioda Zampa di Lepre » venerdì 25 ottobre 2019, 11:33

NON si mettono condensatori sulle uscite dei decoder …

… si mettono SOLO sui contatti predisposti (e i lais in genere li hanno…), oppure tra il filo blu e contatto ground (se previsto sul decoder) oppure ancora direttamente ai capi del ponte raddrizzatore che i decoder hanno in ingresso … ma comunque e obbligatoriamente a MONTE della logica del decoder (e con le dovute cautele per la capacità ed eventuale circuito per limitazione di carica … qui ti puoi fare un'idea: http://www.despx.it/e_kups.html ...

Come fai tu, se ho capito bene, puoi, nel breve o nel lungo periodo, fottere il decoder (per affaticamento delle uscite e conseguente surriscaldamento).
Oltretutto il riscaldamento dei condensatori (da 35 VL vanno più che bene!) da te notato può dipendere anche dal fatto che sulle uscite non arriva una tensione continua ma un'onda quadra (regolazione della luminosità mediante duty-cycle variabile).

Inoltre i led conviene alimentarli in combinazioni serie/parallelo: tipicamente serie di tre led con la propria resistenza in parallelo ad altre serie di tre led sempre con la propria resistenza (se guardi le strisce di led a metraggio commerciali, quelle a 12 v, sono fatte proprio così). Questo perchè riduci di tre volte (quanti sono i led in serie) la corrente necessaria (e il calore prodotto).

Ancora, resistenze di limitazione da 1k per un solo led (se ho capito bene come li monti tu) sono comunque troppo basse: supponendo che hai circa 16V sull'uscita (valore tipico sul filo blu rispetto al verde o al viola) e che il led sia bianco (caduta di tensione di 3 volt) per la legge di Ohm avresti che la corrente che scorre è pari a I=V/R ---> I=(16-3)/1000 ---> 0,013 A ovvero 13 mA
… ma i led moderni sono molto efficienti e già con 5 mA hai pure troppa luce.
Rifacendo i conti con 5 mA avresti che la resistenza (per un solo led bianco) dovrebbe essere pari a R=V/I ---> R=(16-3)/0,005 ---> 2600 Ohm e se arrotondi a 2700 (valore standard) va bene lo stesso.
Ora rifacciamo il calcolo mettendo tre led bianchi in serie (ognuno 3 V di caduta … quindi 9 V totali) e sempre con 5 mA: R=V/I ---> R=(16-9)/0,005 ---> 1400 Ohm da arrotondare a 1500 Ohm … in questo modo con soli 5 mA ci accendi 3 led. se metti tre di queste serie in parallelo avrai 9 led accesi con un consumo di soli 15 mA totali.

Se invece monti una sola resistenza a monte di tutti i tuoi led in parallelo, beh …. NON andrebbe fatto!
Questo perchè la famosa caduta di tensione dei led NON è esattamente uguale per tutti e, ovviamente, la corrente tende a scorrere di più dove trova meno impedimenti: con tutti led bianchi, anche se identici, potresti averne alcuni che si illuminano di più e altri di meno … invece se di colori differenti ti si illuminerebbero solo quelli a tensione di caduta minore (es. i bianchi cadono 3V, i rossi 1,6V … quindi i bianchi non si accendono proprio).
Nell'improprio caso di 9 led in parallelo sotto un'unica resistenza da 1K e riprendendo il primo calcolo che abbiamo fatto avresti che i 13 mA assorbiti si suddividono (molto approssimativamente) per 9 … ovvero su ogni led scorre una corrente di soli 1,4 mA (e se la luce ti è sufficiente è solo perchè i led moderni sono molto efficienti).

Concludendo … pur non avendo capito bene come hai montato il tutto spero di averti dato abbastanza spunti di riflessione (e metodi di calcolo) per rivedere il circuito.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Raln60
DCCReady
Messaggi: 14
Iscritto il: mercoledì 25 settembre 2019, 21:53
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: kdccx despx

Re: Decoder laisdcc

#25 Messaggioda Raln60 » venerdì 25 ottobre 2019, 20:39

Garazie mille.sei stato molto esauriente nell'esporre la soluzone al mio problema, dovrei modificare l'alimentazione dei led, e per quanto riguarda il condensatore antisfarfallio , l'ho sempre collegato a monte dei led,forse perché prima avevo tutto in analogico, per cui adesso con il digitale mi sono trovato con questo problema. Per tutte le carrozze ho messo i decoder autocostruiti della dcc world,comunque i laisdcc oltre al filo blu comune ,hanno altri due fili nel retro, nero e blu forse è lì che intendi Dove mettere il condensatore antisfarfallio? Però i decoder funzioni nn hanno fili supplementari.
Ciao
Agostino
Ultima modifica di Raln60 il sabato 26 ottobre 2019, 12:57, modificato 2 volte in totale.

Raln60
DCCReady
Messaggi: 14
Iscritto il: mercoledì 25 settembre 2019, 21:53
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: kdccx despx

Re: Decoder laisdcc

#26 Messaggioda Raln60 » venerdì 25 ottobre 2019, 20:53

Scusami zampa, nel modificare il post mi è uscito fuori il simbolo del pesce, essendo nuovo sul forum non so cosa significasse, le ho cliccato sopra inavvertitamente.

carmaxspe
PlasticoDigitale
Messaggi: 558
Età: 65
Iscritto il: martedì 9 novembre 2010, 21:40
Scala: HO
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Lenz LZV100 - Lenz LH100 - Roco Multimaus - XpressNet DCC-A100
Località: Sarzana (SP)

Re: Decoder laisdcc

#27 Messaggioda carmaxspe » lunedì 28 ottobre 2019, 22:29

alpiliguri ha scritto:La velocità si regola anche con la semplice curva a tre punti, la sola accortezza è che nessuno dei tre valori deve essere zero. Se per esempio metti come min, med, max 20/60/120 avrai una velocità max sensibilmente ridotta.


Scusa Alpi, con la curva a tre punti cv5=velocitá max, cv6=velocitá intermedia e la velocitá minima?

Non ho mai sentito di una cv per regolarla.

Massimo.
Massimo Carozzo

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 991
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: Decoder laisdcc

#28 Messaggioda Zampa di Lepre » martedì 29 ottobre 2019, 13:04

CV6 … ma non tutti i decoder la prevedono
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

carmaxspe
PlasticoDigitale
Messaggi: 558
Età: 65
Iscritto il: martedì 9 novembre 2010, 21:40
Scala: HO
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Lenz LZV100 - Lenz LH100 - Roco Multimaus - XpressNet DCC-A100
Località: Sarzana (SP)

Re: Decoder laisdcc

#29 Messaggioda carmaxspe » martedì 29 ottobre 2019, 14:39

La cv6 è per la velocitá intermedia, non per la velocitá
minima.
Massimo Carozzo

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 991
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: Decoder laisdcc

#30 Messaggioda Zampa di Lepre » martedì 29 ottobre 2019, 15:07

scusa ho letto di fretta …
CV2
è riportata anche sulle norma NMRA come VStart
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 26 ospiti