controllo voltaggio con RocRail

Sezione dedicata alle discussioni riguardanti tutti i software (Windigipet, Railware, Railroad&Co) per PC ingrado di gestire il nostro plastico.

Moderatori: Luca.Rubini, Seba55, peppardo

Messaggio
Autore
mayakosky
TrenoDigitale
Messaggi: 69
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 12:12
Scala: n
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: z21 nera

controllo voltaggio con RocRail

#1 Messaggioda mayakosky » sabato 4 marzo 2017, 19:39

Buona sera a tutti voi.
Sto usando rocrail e una z21 per il controllo del tracciato.Non avevo fatto caso che la z21 di default è impostata per sistemi HO con voltaggio cioè 18V. Ho fatto andare i miei treni in scala N a 18v invece che a 12v per mesi fino ad oggi quando ho notato la cosa e ho corretto l'impostazione. Succede però che i deviatoi che uso (fleishmann) in digitale funzionano a 18v, a 12v sono morti. Che devo fare? che succede se lascio funzionare il sistema a 18v? e sopratutto è possibile diversificare il voltaggio con RocRail? (Christian, forse ho detto una cretinata!).
Grazie :roll:
Francesco Fragale

Avatar utente
Buddace
Site Admin
Messaggi: 15893
Età: 42
Iscritto il: lunedì 2 febbraio 2004, 17:25
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: TMWDCC TBX zDCC Lokmaus2 HornbySelect Arnold Intellibox Claudia_CommandStation
Località: Torino
Contatta:

Re: controllo voltaggio con RocRail

#2 Messaggioda Buddace » domenica 5 marzo 2017, 12:55

La tensione dei binari non può essere regolata da rocrail ed in ogni caso hai la stessa tensione per tutto.
La cosa migliore è mettere un booster separato per i decoder per gli scambi...in ogni caso come potrai leeggere ovunque sconsiglio i decoder che si alimentano da DCC ;
Fondatore e amministratore di DCCWorld

http://www.DCCWorld.com - il sito dedicato interamente ai sistemi di controllo digitale per il modellismo ferroviario.

mayakosky
TrenoDigitale
Messaggi: 69
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 12:12
Scala: n
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: z21 nera

Re: controllo voltaggio con RocRail

#3 Messaggioda mayakosky » domenica 5 marzo 2017, 14:38

grazie per la risposta, Non ho però capito ( per mia scarsa competenza) che significa che i decoder non devono essere alimentati da DCC. Io ho una z21 nera che alimenta tutto il tracciato, le loco digitalizzate ( solo due per ora), gli scambi, i moduli per la retroazione e un LK100 per due cappi di ritorno. Sbaglio? E come devo fare?
Grazie ancora e buona domenica.
Francesco Fragale

docdelburg
PlasticoDigitale
Messaggi: 783
Età: 64
Iscritto il: lunedì 16 agosto 2010, 20:27
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: DR5000 e Multimaus Roco
Località: Oltrepo' Pavese

Re: controllo voltaggio con RocRail

#4 Messaggioda docdelburg » domenica 5 marzo 2017, 14:54

Devi separare il bus che va ai binari per la trazione da quello che va ai decoder dei deviatoi, anche se il segnale che vi transita è sempre lo stesso.
Per farlo devi dotarti di un booster supplementare come se dovessi alimentare una diversa sezione del plastico su cui circolano altri convogli. Tale booster sarà invece dedicato solamente alla gestione dei deviatoi digitalizzati.
Colleghi in modo opportuno questo booster alla tua centrale così avrai più potenza per muovere i deviatoi senza doverla condividere con le esigenze della trazione e viceversa.
Mauro Menini

mayakosky
TrenoDigitale
Messaggi: 69
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 12:12
Scala: n
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: z21 nera

Re: controllo voltaggio con RocRail

#5 Messaggioda mayakosky » domenica 5 marzo 2017, 15:10

E quindi se aggiungo un booster posso mandare corrente a 12 v ai binari dalla centrale e 18 v agli scambi dal booster ?
Francesco Fragale

Avatar utente
Buddace
Site Admin
Messaggi: 15893
Età: 42
Iscritto il: lunedì 2 febbraio 2004, 17:25
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: TMWDCC TBX zDCC Lokmaus2 HornbySelect Arnold Intellibox Claudia_CommandStation
Località: Torino
Contatta:

Re: controllo voltaggio con RocRail

#6 Messaggioda Buddace » domenica 5 marzo 2017, 15:53

mayakosky ha scritto:E quindi se aggiungo un booster posso mandare corrente a 12 v ai binari dalla centrale e 18 v agli scambi dal booster ?

Esatto
Fondatore e amministratore di DCCWorld

http://www.DCCWorld.com - il sito dedicato interamente ai sistemi di controllo digitale per il modellismo ferroviario.

mayakosky
TrenoDigitale
Messaggi: 69
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 12:12
Scala: n
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: z21 nera

Re: controllo voltaggio con RocRail

#7 Messaggioda mayakosky » domenica 5 marzo 2017, 17:45

Bene, farò così. Qualche consiglio sul booster o sono tutti uguali purchè compatibili
A presto!
Francesco Fragale

1957fabrizio
TrenoDigitale
Messaggi: 50
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 16:18
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: z21 trixmobilstesion

Re: controllo voltaggio con RocRail

#8 Messaggioda 1957fabrizio » venerdì 10 marzo 2017, 6:06

Per stare in famiglia, sulla baya trovi roco 10764 lo scatolotto nero che col multimaus era la vecchia centrale. Lo trovi a partire da ~ 40€ compreso spedizione, senza cavi e alimentaore, alimentatore puoi usare quelli del portatile che si trovano usati ( attento al connettore, io ho usato un hp ). Attento all amperaggio e voltaggio. Megio usi la centraleZ21 x le loco cosi regoli la tensione, e il buster x scambi ecc. Ps gli alimentatori roco non sono tutti uguali x potenza

Avatar utente
christian corradi
PlasticoDigitale
Messaggi: 425
Età: 46
Iscritto il: lunedì 2 maggio 2005, 16:55
Scala: N
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Multimaus Roco
Località: Genova

Re: controllo voltaggio con RocRail

#9 Messaggioda christian corradi » venerdì 10 marzo 2017, 10:19

.in ogni caso come potrai leeggere ovunque sconsiglio i decoder che si alimentano da DCC ;

grazie per la risposta, Non ho però capito ( per mia scarsa competenza) che significa che i decoder non devono essere alimentati da DCC.


Poi non è stata più data la risposta a questo quesito:
di decoder accessori ne esistono di 2 tipi: uno che ha una sola coppia di morsetti in ingresso, riceve solo il segnale DCC e sfrutta la tensione del segnale DCC opportunamente raddrizzata (e quindi anche la corrente) per alimentare gli accessori collegati (scambi segnali etc). Questo tipo di decoder è sconsigliato!

Un secondo tipo ha 2 coppie di ingressi: la prima il segnale DCC da cui il decoder riceve i comandi, la seconda un'alimentazione (solitamente in alternata) da cui il decoder preleva la potenza per alimentare gli accessori.


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti