Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

Sezione dedicata alle discussioni riguardanti tutti i software (Windigipet, Railware, Railroad&Co) per PC ingrado di gestire il nostro plastico.

Moderatori: Luca.Rubini, Seba55, peppardo

Messaggio
Autore
Thund75
PlasticoDigitale
Messaggi: 149
Età: 43
Iscritto il: domenica 6 dicembre 2009, 6:14
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Roco Multizentrale. Rocomotion. Multimaus e Pro. Routecontrol.
Località: Brescia
Contatta:

Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#1 Messaggioda Thund75 » mercoledì 31 gennaio 2018, 20:00

Ciao a tutti,
Sto preparando con un amico un piccolo plastichino che dovrà essere collegato a rocrail.
Non avendo mai usato i sensori di assorbimento, vorrei chiedere se c'è una lunghezza minima per le tratte o bastano pochi centimetri per avere un segnale di feedback chiaro e pulito.
Avete consigli su come sezionare un blocco con le tratte di assorbimento?
Grazie
Visitate Il mio canale Youtube
HO, FS,EP: IV-V-VI, DCC

Avatar utente
Buddace
Site Admin
Messaggi: 14957
Età: 39
Iscritto il: lunedì 2 febbraio 2004, 17:25
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: TMWDCC TBX zDCC Lokmaus2 HornbySelect Arnold Intellibox Claudia_CommandStation
Località: Torino
Contatta:

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#2 Messaggioda Buddace » mercoledì 31 gennaio 2018, 22:24

Thund75 ha scritto:Ciao a tutti,
Sto preparando con un amico un piccolo plastichino che dovrà essere collegato a rocrail.
Non avendo mai usato i sensori di assorbimento, vorrei chiedere se c'è una lunghezza minima per le tratte o bastano pochi centimetri per avere un segnale di feedback chiaro e pulito.
Avete consigli su come sezionare un blocco con le tratte di assorbimento?
Grazie

La tratta deve sezionata deve essere più lunga del rotabile più lungo che intendi farci circolare.
Fondatore e amministratore di DCCWorld

http://www.DCCWorld.com - il sito dedicato interamente ai sistemi di controllo digitale per il modellismo ferroviario.

Thund75
PlasticoDigitale
Messaggi: 149
Età: 43
Iscritto il: domenica 6 dicembre 2009, 6:14
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Roco Multizentrale. Rocomotion. Multimaus e Pro. Routecontrol.
Località: Brescia
Contatta:

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#3 Messaggioda Thund75 » giovedì 1 febbraio 2018, 0:35

OK :)
Grazie
Visitate Il mio canale Youtube
HO, FS,EP: IV-V-VI, DCC

MikyR1100R
PlasticoDigitale
Messaggi: 550
Iscritto il: venerdì 7 settembre 2007, 21:52

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#4 Messaggioda MikyR1100R » venerdì 2 marzo 2018, 16:01

Il problema però si viene a creare se ho una loco con vagone di coda con luci che prendono alimentazione dai binari , giusto?
O auto/elettro motrici di 3 o 4 pezzi....
Corretto?
O esistono degli accorgimenti/ accrocchi particolari?

Avatar utente
Buddace
Site Admin
Messaggi: 14957
Età: 39
Iscritto il: lunedì 2 febbraio 2004, 17:25
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: TMWDCC TBX zDCC Lokmaus2 HornbySelect Arnold Intellibox Claudia_CommandStation
Località: Torino
Contatta:

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#5 Messaggioda Buddace » venerdì 2 marzo 2018, 16:02

MikyR1100R ha scritto:Il problema però si viene a creare se ho una loco con vagone di coda con luci che prendono alimentazione dai binari , giusto?
O auto/elettro motrici di 3 o 4 pezzi....
Corretto?
O esistono degli accorgimenti/ accrocchi particolari?

Basta che le tratte adiacenti siano sotto sensore.
Fondatore e amministratore di DCCWorld

http://www.DCCWorld.com - il sito dedicato interamente ai sistemi di controllo digitale per il modellismo ferroviario.

MikyR1100R
PlasticoDigitale
Messaggi: 550
Iscritto il: venerdì 7 settembre 2007, 21:52

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#6 Messaggioda MikyR1100R » domenica 4 marzo 2018, 15:56

Mah.... Io ho messo 3 sezionamenti fra scambi consecutivi.
Gli scambi sono in Dcc "puro" cioè senza il sensore.
Sono in ambiente s88, so che la soluzione non ti gusta, ma quello ho e così ho dovuto fare.

Adesso dovrei solo capire come fare per regolare i rallentamenti delle loco e lo spazio di frenata, in modo che si fermino esatte te dove voglio io.

docdelburg
PlasticoDigitale
Messaggi: 759
Età: 62
Iscritto il: lunedì 16 agosto 2010, 20:27
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Gira e gira .... ma poi son tornato alla ClaudiaCS
Località: Oltrepo' Pavese

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#7 Messaggioda docdelburg » domenica 4 marzo 2018, 18:44

MikyR1100R ha scritto:...................

Adesso dovrei solo capire come fare per regolare i rallentamenti delle loco e lo spazio di frenata, in modo che si fermino esatte te dove voglio io.


Hai una possibile soluzione nella discussione precedente:

viewtopic.php?t=9183

Qui una guida:

http://www.scalatt.it/forum/viewtopic.php?f=117&t=15567
Mauro Menini

MikyR1100R
PlasticoDigitale
Messaggi: 550
Iscritto il: venerdì 7 settembre 2007, 21:52

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#8 Messaggioda MikyR1100R » lunedì 5 marzo 2018, 9:12

Interessanti i link , me li studierò un po'....
Unico problema è che utilizzo la Ecos2 e vorrei capire un po' per la gestione in automatico con una sorta di orari , ma mi pare di capire che si debba passare attraverso un software per PC.
A disposizione ho solamente TrainController 7 e penso di proseguire con quello.

La cosa che non mi è chiara è molto semplice : come si settano le velocità.
Mi spiego : bisogna prima su un pezzo di binario settare le velocita e accelerazioni della macchina con tutte le CV del caso (controllo di carico , curve di velocità , valori J e K del motore ,etc...) in modo che la loco sembri con movimenti reali?
Chiedo questo poiché nei software bisogna inserire i valori di lunghezza (non ho capito se convoglio o locomotiva) peso e velocità massima. Inoltre anche lunghezza delle tratte sezionate.
Non ho capito se una cosa esclude l'altra e ci pensa il software a fermare le loco in spazi realistici , oppure si ha una sommatoria di effetti , facendo solo una gran confusione....

Ad esempio : setto da CV la velocità massima a 100km/h circa (o anche con il carro Fleischmann con tachimetro) e poi metto in TC la velocità massima della loco a 100Km/h , la loco a quanto funzionerà?

docdelburg
PlasticoDigitale
Messaggi: 759
Età: 62
Iscritto il: lunedì 16 agosto 2010, 20:27
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Gira e gira .... ma poi son tornato alla ClaudiaCS
Località: Oltrepo' Pavese

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#9 Messaggioda docdelburg » lunedì 5 marzo 2018, 14:00

Conosco poco TC ma so che anche in quel programma c'è una funzione che riguarda il rallentamento progressivo fino all'arresto (e credo sia più semplice rispetto alla funzione BBT di Rocrail) in presenza di un blocco con almeno due sensori.
Agire sulle CV serve a stabilire velocità massima e inerzia in accelerazione e decelerazione; mentre per velocità max e inerzia di accelerazione puoi stabilirle come vuoi, per la decelerazione devi combinare più fattori perchè si corre il rischio di decelerazioni troppo progressive al punto che il convoglio rischia di non fermarsi in tempo e può andare troppo lungo.
Mauro Menini

MikyR1100R
PlasticoDigitale
Messaggi: 550
Iscritto il: venerdì 7 settembre 2007, 21:52

Re: Sezionamenti sensori di assorbimento, lunghezza

#10 Messaggioda MikyR1100R » lunedì 5 marzo 2018, 14:16

OK , ma allora è corretto quanto dico?
Nel senso : programmo la mia loco con tutti i parametri di velocità , accelerazione , curve ,etc. della loco come se dovessi utilizzarla in manuale (e non è raro visti i bimbi piccolini che ogni tanto vogliono "guidare" il convoglio).

Poi TC ha una funzione di settare la loco su un binario a parte (chiede le lunghezze delle tre tratte) per settare forse il programma a come risponde il motore.

Nel programma si devono inserire poi dei dati della loco reale e le lunghezze dei tratti o blocchi dove si vuole fare rallentare o fermare la loco.

Quindi a questo punto viene da dire che forse TC analizza la loco già settata tramite le CV tramite la funzione apposta , poi in base ai dati fisici della vera loco impostati nella griglia di quella loco , magari il programma mette insieme queste informazioni e regola la locomotiva in maniera "reale" per utilizzo in automatico sul plastico.....


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti