shift mode su Lokprogrammer

Discussioni inerenti l'esecizio, l'installazione e la gestione di sistemi digitali per il modellismo ferroviario.

Moderatori: Luca.Rubini, Seba55, peppardo

Messaggio
Autore
Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3124
Età: 62
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

shift mode su Lokprogrammer

#1 Messaggioda peppardo » domenica 17 marzo 2019, 20:33

ciao a tutti.
nella sezione "logical functions" nella mappatura delle funzioni del Lokprogrammer, c'è la possibilità di dare ad un tasto funzione il comando "shift mode".
c'è una buona anima che mi spiega a che serve?
Alessandro help me.
Grazie.

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 977
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: shift mode su Lokprogrammer

#2 Messaggioda Zampa di Lepre » lunedì 18 marzo 2019, 0:39

.
Ultima modifica di Zampa di Lepre il lunedì 18 marzo 2019, 0:44, modificato 1 volta in totale.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 977
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: shift mode su Lokprogrammer

#3 Messaggioda Zampa di Lepre » lunedì 18 marzo 2019, 0:43

Semplice (o quasi)...
Nel flusso del progetto di un suono è possibile condizionare l'avverarsi di certe condizioni (e quindi le varie strade da intraprendere) a molteplici informazioni quali velocità, accelerazione, direzione, ... e appunto lo shift che oltretutto è uno stato trasversale rispetto a tutti i singoli suoni, intesi come progetti, inseriti nel decoder.

Quindi da solo non serve a niente se allo shift non è stato condizionato nulla.

Per esempio volendo fare il suono del motore di un automotrice ibrida (elettrica sotto linea aerea e diesel altrove) si potrebbe condizionare il cambio suono (il flusso del codice che concatena i vari elementi sonori) all'attivazione dello shift.

Andando a ravanare nei vari progetti sonori disponibili in libreria ho incontrato l'uso dello shift abbastanza di rado.

Sul v5 le cose si complicano ancora di più perché di shift ve ne è più di uno, tutti singolarmente attivabili e utilizzabili.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3124
Età: 62
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: shift mode su Lokprogrammer

#4 Messaggioda peppardo » lunedì 18 marzo 2019, 1:04

grazie sempre puntuale...
in un caso ho lo shift attivato su un tasto che comanda il fans (le ventole)...ho provato a togliere lo shift e il tasto, pur attivato non produce nessun suono...devo fare l'operazione inversa, rimettendo lo shift e vedendo cosa succede...secondo te, levando lo shift, si esclude la riproduzione delle ventole?

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 977
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: shift mode su Lokprogrammer

#5 Messaggioda Zampa di Lepre » lunedì 18 marzo 2019, 8:11

Ho già visto un progetto simile (o forse lo stesso)... Si il suono viene attivato indirettamente proprio dallo shift e, se è quello che ho in mente, è ben annidato all'interno di vari suoni (ovvero modifica più di un suono).
In realtà più che "suoni" dovremmo abituarci a chiamarli "routines sonore" ... definizione appena inventata, ma se avete di meglio sono "tutt'orecchi (come disse Dumbo)".
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3124
Età: 62
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: shift mode su Lokprogrammer

#6 Messaggioda peppardo » lunedì 18 marzo 2019, 8:31

Buon giorno

Oggi faccio la prova e posto il risultato..

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3124
Età: 62
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: shift mode su Lokprogrammer

#7 Messaggioda peppardo » mercoledì 20 marzo 2019, 1:55

niente, rimesso lo shift mode ma le ventole rimangono mute...non capisco...ovviamente se apro la specifica della slot c'è un bel "mute", ma questo in tutti i suoni caricati sul decoder...però l'unica slot ad avere lo shift era quella e una volta tolto, zero suono.

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 977
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: shift mode su Lokprogrammer

#8 Messaggioda Zampa di Lepre » mercoledì 20 marzo 2019, 20:31

che progetto è? se lo posso scaricare te lo guardo …
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3124
Età: 62
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: shift mode su Lokprogrammer

#9 Messaggioda peppardo » mercoledì 20 marzo 2019, 21:03

SBB Re 4/4II v. 4.0
ma nel progetto da scaricare, se attivi la demo, vedo che "F4 fans off while standing"
invece aprendolo con il Lokprogrammer c'era lo "shift mode"...
ci capisci qualcosa?

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 977
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: shift mode su Lokprogrammer

#10 Messaggioda Zampa di Lepre » giovedì 21 marzo 2019, 8:50

Si …

Cominciamo col dire che la routine sonora dei ventilatori (slot 5) è richiamata automaticamente all'interno della routine sonora dei pantografi (slot 23).
Quest'ultima viene attivata tramite il tasto F1 insieme a alla sequenza di avvio (slot 1) e ai motori (slot 2).

Quindi premendo F1 con velocità a zero si sentono i contattori (slot 1) e contemporaneamente l'innalzamento dei pantografi (slot 23) nonché l'avvio dei ventilatori (slot 5) al minimo. Aumentando la velocità si sentono anche i motori (slot 2). Finchè il mezzo è in movimento i suoni dei motori e dei ventilatori (e altri secondari) dipendono (come tono e volume) da velocità attuale, velocità richiesta e accelerazione. quando la velocità torna a zero i motori si silenziano e i ventilatori vanno al minimo. Disattivando F1, se la velocità è zero, ci sono tutte le sequenze finali: i pantografi vanno giù, i ventilatori si fermano e ci sono le ultime aperture dei contatti.

Il tasto F4 attivando lo shift provoca la modifica del comportamento della routine sonora dei ventilatori (slot 5) ovvero ne forza il termine quando la velocità va a zero (macchina ferma). Quindi è giusto quello che dice il riepilogo e cioè che con F4 premuto (e F1 attivo!) i ventilatori vengono spenti a macchina ferma (non c'è il rumore del minimo).

Una nota d'attenzione: nella mappa delle funzioni (function mapping) la riga relativa a F4 riporta nella colonna delle funzioni logiche lo SHIFT e nella colonna dei suoni FANS (slot 5) … orbene l'attivazione di FANS in realtà non avviene perchè SHIFT è subito attivo (in contemporanea) quindi FANS è indicato solo a fini documentativi … detto in altri termini su F4 dovrebbe essere sufficiente indicare SHIFT e null'altro.

NB: il tasto F20 attiva la routine sonora dei pantografi (slot 20) che è diversa da quella nello slot 22 (non richiama i ventilatori dello slot 5) ed è pensata solo per alzare/abbassare i pantografi a macchina ferma con F1 inattivo.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Avatar utente
peppardo
DCCMaster
Messaggi: 3124
Età: 62
Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 19:50
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: digitrax superchief 8amp
Località: MILANO/BARI

Re: shift mode su Lokprogrammer

#11 Messaggioda peppardo » giovedì 21 marzo 2019, 9:20

ok perfetto...spiegato meglio di cosi non si poteva...
il progetto originale ha lo shift mode inserito, proprio come hai evidenziato tu...per cui, se tolto, se si attiva il tasto F4 non succede nulla a macchina ferma...non ho fatto la prova a macchina in movimento, ma sicuramente qualcosa accade...
grazie per l'ottimo intervento e alla prossima.
ciao


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti