Dispositivo fumogeno e telaio a massa

Discussioni inerenti l'esecizio, l'installazione e la gestione di sistemi digitali per il modellismo ferroviario.

Moderatori: Seba55, peppardo, Luca.Rubini

Messaggio
Autore
Fidax
LocoDigitale
Messaggi: 30
Età: 21
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:03
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Marklin Mobile Station 1

Dispositivo fumogeno e telaio a massa

#1 Messaggioda Fidax » giovedì 19 aprile 2018, 15:02

Buongiorno a tutti, vorrei chiedere una delucidazione sull'argomento: vorrei inserire un dispositivo fumogeno in una locomotiva non predisposta, una BR81 della marklin.
Il telaio è totalmente in metallo e collegato alla massa; premetto che non essendo predisposta dovrò fare un foro nel camino (ora è chiuso) e posso realizzarlo di 3,5/3,6mm, potrà quindi ospitare i Seuthe 20, 21 o 24.
Il problema, la locomotiva sarà digitale, como posso controllare l'apparato dal decoder?
Avendo un polo a massa per via del telaio, pensavo di collegare l'altro direttamente al pattino, previo l'inserimento di un relè allo stato solido (per poter controllare l'apparato dal decoder).
Potrebbe funzionare?
Il relè abbassa la tensione di circa 1,4v credo quindi che se usassi il seuthe 24 digitale non avrei la tensione minima per farlo funzionare; se mettessi in serie una resistenza da 180Ohm potrei impiegare il Seuthe 21 in sicurezza.

Ammetto che il telaio come polo mi mette un po' in difficoltà, aspetto speranzoso i vostri suggerimenti, grazie in anticipo.

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 842
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: Dispositivo fumogeno e telaio a massa

#2 Messaggioda Zampa di Lepre » giovedì 19 aprile 2018, 17:23

Ma usa un micro relè meccanico (tipo quello della ESU ... ma ci sono anche più piccoli) così non ti perdi nemmeno un volt... e comunque direi che è sconsigliabile usare resistenze in serie perchè dissipano calore dove non vorresti e, al 99%, ti impedirebbero di "fumare" in quanto la resistenza del seuthe non è costante ma varia con la temperatura, all'inizio ha bisogno di più corrente e poi si stabilizza.

Con il relè meccanico potrai disporre di una tensione efficacie identica a quella in uscita dalla centrale ... sulla base di questo scegli il tipo di seuthe adatto ...
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Fidax
LocoDigitale
Messaggi: 30
Età: 21
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:03
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Marklin Mobile Station 1

Re: Dispositivo fumogeno e telaio a massa

#3 Messaggioda Fidax » giovedì 19 aprile 2018, 17:29

Pensavo a quello allo stato solido perchè è già in mio possesso, ed è molto piccolo: https://www.tme.eu/it/Document/80b21864 ... VG612S.PDF (8.6x6.5x1.3 mm); esistono relè meccanici così piccoli?

Sul discorso resistenza, allora ci vuole il seuthe 24 digitale per essere sicuro che non si bruci.

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 842
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: Dispositivo fumogeno e telaio a massa

#4 Messaggioda Zampa di Lepre » giovedì 19 aprile 2018, 17:34

Questo è l'esu http://www.esu.eu/en/products/accessori ... -relays/... non è piccolo come il tuo ma il posto, di solito, si trova.

Non penso hai molte possibilità: col collegamento a massa o lavori a piena tensione col relè (e quindi il seuthe per digitale) o lavori a mezza tensione sperando che "fumi" uguale quello per analogico (per esperienza più no che si).

Se il relè elettronico non toglie troppo e regge il carico usalo (e facci sapere come "fuma") ... altrimenti passa a quello meccanico.
Ultima modifica di Zampa di Lepre il giovedì 19 aprile 2018, 17:38, modificato 1 volta in totale.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

Fidax
LocoDigitale
Messaggi: 30
Età: 21
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:03
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Marklin Mobile Station 1

Re: Dispositivo fumogeno e telaio a massa

#5 Messaggioda Fidax » giovedì 19 aprile 2018, 17:38

Va bene grazie, allora vedrò se riesco a trovargli un posticino.
Grazie ancora!

Fidax
LocoDigitale
Messaggi: 30
Età: 21
Iscritto il: martedì 20 febbraio 2018, 9:03
Scala: H0
Ho il plastico: No
La mia centrale digitale.: Marklin Mobile Station 1

Re: Dispositivo fumogeno e telaio a massa

#6 Messaggioda Fidax » venerdì 11 maggio 2018, 17:16

Vorrei chiedere anche a voi un'informazione, riporto con minime modifiche per rendemi più chiaro possibile, una domanda fatta nella discussione del progetto per il quale ho chiesto come risolvere il problema del telaio a massa.
La discussione originale è qui [Per vedere le foto è necessario aver eseguito il login sul sito, mi dispiace di questo inconveniente]: https://lnx.3rotaie.it/forum/viewtopic. ... 26#p182226

La domanda:
Che voi sappiate il liquido fumogeno, come questo
Immagine
è conduttore di corrente?

Oggi, dopo le varie prove fatte nei giorni scorsi senza problemi, ho avuto una spiacevole sorpresa, odore di bruciato e decoder andato (il chip è fuso su un lato).
Immagine
Consapevole che dalle scorse prove ad oggi non è cambiato nulla (non ho fatto modifiche alla locomotiva nè tantomeno l'ho aperta, è rimasta sul mobile) ho però notato che i led anteriori erano unti nonostante fossi sicuro di non aver messo troppo liquido nel cannello (leggo sempre nei vari post che la prima regola e metterne poco); ho notato che sotto l'apparato era presente una macchia nera, dopo una semplice prova: ad apparato freddo, ho soffiato forte nel cannello, ho constatato che da quella presunta macchia in realtà usciva del liquido: allora è un foro!
Immagine
P.S. Il cannello non è mai stato toccato o messo vicino a fonti di calore (come un saldatore), e non ha subito sforzi meccanici, ho solamente con il dito piegato leggermente il contatto. Ma da come si nota il foro non è nella stessa posizione del contatto (avevo anche pensato fosse lui la perdita)

Ora mi chiedo, può questa perdita aver comportato un cortocircuito che nei giorni scorsi non si è verificato? E quindi alla bruciatura del decoder stesso?


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti