XpressNet Phone Adapter Lenz

(25 ottobre 2004)
Un curioso adattatore Lenz che permette di collegare un telefono a toni alla rete XpressNet.
 
Caratteristiche principali:
  • BUS XpressNet;
 
XPA

XPA collegato ad un telefono cordless e ad una centrale Lenz.
 

Foto 1

Foto 2

Foto 3
Telefono cordless convertito a controllo DCC wireless.
 
Descrizione generale:
L'idea di Lenz è semplice: trasformare, tramite il dispositivo XPA, un comune telefono cordless in un palmare senza fili per una rete Xpressnet (cioè Centrali Lenz , Roco Lokmaus2, Atlas, ecc...).
Collegamento: si inserisce lo XPA tra la basetta ricevente del cordless e la centralina (nella foto 1 per chiarezza sono omessi gli allacci a rete e binari, così come manca il palmare master).
Per l'uso si utilizzano combinazioni dei numeri e dei tasti cancelletto (#) e asterisco (*) per selezionare loco o scambi; per guidare le loco si usano 3, 6, o 9 per accelerare rispettivamente a piccoli, medi, o grandi incrementi; analogamente 1, 4, o 7 per decelerare, il 2 e l'8 per la direzione e il 5 per lo stop; lo zero è l'emergenza.
Ho riscontrato due problemi d'uso: il telefono ha un'ergonomia studiata per il colloquio, piuttosto che per la manipolazione della tastiera, quindi digitare è piuttosto faticoso.
Ho risolto utilizzando, ben più agevolmente, il telefono capovolto (foto 2); l'utilizzo dei simboli universali da me appicicati non è casuale!(foto 3)
Il secondo problema è legato alla mia preferenza personale di manopole a bottone per la regolazione della velocità, che mi permettono il colpo d'occhio sul range della velocità. Evidentemente questo problema è comune ai palmari a tasti, come per esempio lo LH100. Devo dire che però dopo un paio di sere di utilizzo, si acquista confidenza sufficiente.
Infine un neo non sempre risolvibile è il beep ad ogni pressione di tasto, che alla lunga può infastidire se, come sul mio economico cordless, non è escludibile.
I pregi sono il basso costo (circa $40 negli USA, circa €44 in Germania) e la straordinaria libertà del senza fili, molto utile specialmente nelle nostre sessioni di gioco in 2 o 3 operatori, dove si evitano "balletti" di cavi quando ci si incrocia.
 
Pro.
Spendendo relativamente poco possiamo avere un comando wireless.
 
Contro
La tastiera di un telefono non è la cosa più indicata per guidare i treni.
 
Articolo Realizzato da Franco Piccardo


Dai un voto a questa pagina:

Rating: 2.0/5 (113 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage