tagliare una semionda alla tensione DCC

Discussioni inerenti l'esecizio, l'installazione e la gestione di sistemi digitali per il modellismo ferroviario.

Moderatori: Luca.Rubini, Seba55, peppardo

Messaggio
Autore
guido amadini
TrenoDigitale
Messaggi: 84
Età: 66
Iscritto il: venerdì 27 aprile 2012, 11:35
Scala: HO G
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1- Intellibox basic - Intellibox II - booster TAMS B4
Località: Colle di Val d'Elsa (SI)

tagliare una semionda alla tensione DCC

#1 Messaggioda guido amadini » domenica 4 agosto 2019, 21:57

Ho provato ad alimentare un deviatoio LGB (EPL) con la tensione dcc tagliata con un diodo, ma il motore si limita a ronzare, mentre con una semionda della tensione a 50Hz funzione alla grande. Se uso un ponte raddrizzatore, non ci sono problemi, ma a me servirebbe la semionda. Mi chiedo se non sia un problema di diodo che non ce la faccia a tagliare una tensione a 16 KHz.

Se così fosse, ci sono diodi comunemente reperibili capaci da farlo?

grazie amici

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 944
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#2 Messaggioda Zampa di Lepre » lunedì 5 agosto 2019, 13:00

Scusa ma che diodo hai usato?

Inoltre sai quale è la corrente di picco assorbita dallo scambio all'attivazione (oppure di che tipo di scambio parliamo)?
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

guido amadini
TrenoDigitale
Messaggi: 84
Età: 66
Iscritto il: venerdì 27 aprile 2012, 11:35
Scala: HO G
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1- Intellibox basic - Intellibox II - booster TAMS B4
Località: Colle di Val d'Elsa (SI)

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#3 Messaggioda guido amadini » lunedì 5 agosto 2019, 18:51

E' uno scambio con motore EPL della LGB ... assorbe meno di 1 ampere a 18V . Ho usato un normle diodo di grossa potenza BY399

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 944
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#4 Messaggioda Zampa di Lepre » lunedì 5 agosto 2019, 23:19

Potresti provare qualcosa come questo:

STMICROELECTRONICS 1N5819 Raddrizzatore Schottky, 40 V, 1 A...
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

antogar
PlasticoDigitale
Messaggi: 508
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2006, 16:37
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Analogico
Località: NA

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#5 Messaggioda antogar » martedì 6 agosto 2019, 10:41

Perdonami… perché dici "a me servirebbe la semionda" ? non puoi muovere lo scambio con la tensione raddrizzata dal ponte ?
Con una sola semionda (quadra) DCC il valore efficace della tensione equivalente è certamente minore.

con una semionda della tensione a 50Hz funzione alla grande

che valore ha questa tensione ?

guido amadini
TrenoDigitale
Messaggi: 84
Età: 66
Iscritto il: venerdì 27 aprile 2012, 11:35
Scala: HO G
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1- Intellibox basic - Intellibox II - booster TAMS B4
Località: Colle di Val d'Elsa (SI)

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#6 Messaggioda guido amadini » martedì 6 agosto 2019, 23:31

I motori per scambi EPL della LGB sono dei primitivi motori elettrici nei quali i rotore compie un mezzo giro in verso orario con una polarita ed il movimento inverso con l'altra polarità. Spesso si alimentano con una tensione alternata, dalla quale si taglia una volta la semionda positiva e un'altra volta quella negativa, tramite due diodi in antiparallelo collegati a due sucite di un decoder per scambi tradizionali a due bobine.

Sono motori praticamente indistruttibili che possono sopportare anche un flusso prlungato di corrente in caso di interruttore incollato.

NEll' applicaizone alla quale sto lavorando, poter usare le due semionde invece che una tensione raddrizzata mi renderebbe la vita più facile ... per esempio perchè mi bastano due relè monostabili ad un solo contatto, mentre con la corrente raddrizzata mi servono due relè a due contatti per farli lavorare come un invertitore di polarità.

Zampa di Lepre
PlasticoDigitale
Messaggi: 944
Iscritto il: domenica 9 marzo 2008, 20:44

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#7 Messaggioda Zampa di Lepre » mercoledì 7 agosto 2019, 9:26

Il tuo problema è la frequenza: i diodi normali reagiscono lentamente per cui è come se la caduta di tensione su di loro fosse molto più elevata di quella convenzionale di 0,6-0,7 volt. I diodi shottky, come quello che ti ho suggerito, lavorano meglio anche alle "alte" frequenze perché i materiali con cui è realizzata la giunzione reagiscono molto più rapidamente al cambio di polarità (cfr. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Diodo_Schottky).
Il problema è che i negozietti di materiale elettronico (in via d'estinzione) difficilmente ne hanno disponibili... Solo online ormai.
Alessandro "Zampa di Lepre" Becchetti

"... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo... come lacrime nella pioggia ..."

antogar
PlasticoDigitale
Messaggi: 508
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2006, 16:37
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Analogico
Località: NA

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#8 Messaggioda antogar » mercoledì 7 agosto 2019, 10:11

Ho cercato in rete e ho visto le caratteristiche del motore. In realtà dovrebbe funzionare anche con il segnale DCC, pur non essendo una sinusoide 50Hz, con un deviatore e due diodi in antiparallelo perché alla fine è un motore in continua cui far arrivare una tensione in un verso o nell' altro a seconda della direzione da far assumere allo scambio... penso tu abbia già provato

guido amadini
TrenoDigitale
Messaggi: 84
Età: 66
Iscritto il: venerdì 27 aprile 2012, 11:35
Scala: HO G
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1- Intellibox basic - Intellibox II - booster TAMS B4
Località: Colle di Val d'Elsa (SI)

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#9 Messaggioda guido amadini » giovedì 8 agosto 2019, 19:51

con il segnale DCC non funziona, con la frequenza rete si fa proprio come hai descritto. comunque ho risolto raddrizzando. L'apparecchietto che mostro in foto riceve l'impulso rispettivamente dal motore del deviatore 1 o 2 (semionda a 50 Hz), su due circuiti identici che azionano alternativamente due relè. il segnale viene "stirato" da un condensatore da 100 uF preceduto da un diodo di protezione (dato che anche il segnale di segno opposto arriverà quando il deviatore a monte viene mosso dall' altra parte). Stirare il segnale è necessario perchè il relè monostabile a due poli che segue, non sopporta la semionda e vibrerebbe come un campanello. I due relè, azionati dall'uno o dall' altro deviaotre mandano la corrente DCC presa dal binario e raddrizzata al motore del terzo deviatore muovendolo di conseguenza all'indirizzamento dei convogli sul binario centrale. Il resistore che si vede nella foto serve perchè i relè sono da 12V.

E' un po' complicato, ma funziona molto bene ...
Immagine

Immagine

Avatar utente
leggera
DCCMaster
Messaggi: 1596
Iscritto il: lunedì 5 luglio 2004, 19:47
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1 + decoder DCC + S88 autocostruiti + Nanoxallinone
Località: ------------------ Quercegrossa (SI) ------- Follonica (GR)
Contatta:

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#10 Messaggioda leggera » lunedì 12 agosto 2019, 10:09

Scusa Guido, ma un decoder con uscita avente inversione di polarità potrebbefare a caso tuo ?

Una volta alla morsetiera escono +- una volta -+
Daniele Pulcini - Plastico Chianti
Intellibox
Train Controller 5.5C5
Train Programmer 5.8B1

guido amadini
TrenoDigitale
Messaggi: 84
Età: 66
Iscritto il: venerdì 27 aprile 2012, 11:35
Scala: HO G
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1- Intellibox basic - Intellibox II - booster TAMS B4
Località: Colle di Val d'Elsa (SI)

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#11 Messaggioda guido amadini » venerdì 16 agosto 2019, 10:08

Non so. Per comandare gli scambi EPL si usano decoder con uscita impulsiva in CA e si collegano due diodi in antiparallelo alle due uscite in modo da avere due soli conduttori che portano al motore una semionda positiva o negativa. I motori EPL sono proporzionali in modo tale da essere ingrado di sopportare a lungo questa tensione anche qualora per una disfunzione continuassero a ricevere tensione. Un deocder per deviatoi, poniamo con 4 uscite che per ciascuna, nelle due posizioni mi fornisse una cc di segno opposto sarebbe ottimo per comandare gli scambi EPL, ma non so se tuttosommato il gioco varrebbe la candela.

Quanto al problema del terzo deviatoio, l'idea era di risolverlo solo con hardware, senza usare una ulteriore uscita decoder.

Avatar utente
leggera
DCCMaster
Messaggi: 1596
Iscritto il: lunedì 5 luglio 2004, 19:47
Scala: H0
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1 + decoder DCC + S88 autocostruiti + Nanoxallinone
Località: ------------------ Quercegrossa (SI) ------- Follonica (GR)
Contatta:

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#12 Messaggioda leggera » lunedì 19 agosto 2019, 13:34

Boh !!!

Casomai una sera passo. Tanto lavoro lavoro accanto alla Pramac.
Rientro il 26 ci mettiamo daccordo ok ?

Daniele
Daniele Pulcini - Plastico Chianti
Intellibox
Train Controller 5.5C5
Train Programmer 5.8B1

guido amadini
TrenoDigitale
Messaggi: 84
Età: 66
Iscritto il: venerdì 27 aprile 2012, 11:35
Scala: HO G
Ho il plastico: Si
La mia centrale digitale.: Intellibox 1- Intellibox basic - Intellibox II - booster TAMS B4
Località: Colle di Val d'Elsa (SI)

Re: tagliare una semionda alla tensione DCC

#13 Messaggioda guido amadini » mercoledì 21 agosto 2019, 12:58

Mi farebbe straordinariamente piacere ... ai primi di settembre ci sono certamente.


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 24 ospiti